Il vero ds secondo Guarascio

melusoCerca la pace Guarascio. Cerca la pace con ambiente, stampa e tifoseria mentre dà il benvenuto a “un vero ds” (così l’ha definito) come Mauro Meluso. Pensava più o meno la stessa cosa di Stefano Fiore e Ciccio Marino ma poi questi lo hanno fatto arrabbiare e il giudizio è cambiato.

E non importa se entrambi, con pochissimi mezzi a disposizione è un’infinità di carenze societarie, sono riusciti a costruire organici di primissimo piano ottenendo sul campo risultati importanti. Il loro errore più grande è stato quello di ribellarsi di fronte ai limiti di una dirigenza che col passare del tempo non è mai maturata. Il Cosenza è arrivato nel calcio professionistico senza avere nulla di professionistico. I due ds cosentini hanno provato, magari anche sbagliando qualcosa, a invertire la rotta senza però riuscirci. Ora questo compito toccherà a Meluso. Guarascio si aspetta da lui grandi cose. Si auspica un cambiamento culturale che apra, o chiuda (dipende dai punti di vista), la mente dei cosentini critici. L’ex giovanotto del Panebianco dovrebbe portare in giro il suo vangelo senza storcere il naso se qualcosa all’interno della stanza dei bottoni non dovesse funzionare. Insomma, Guarascio vuole la pace perché ha capito che da solo non può più andare avanti. Serve il sostegno di tutti per non mollare il Cosenza calcio. Ha bisogno che la stampa sia totalmente dalla sua parte perché soltanto così riuscirà a portare al San Vito quel pubblico che gli è mancato in questi anni. E portare pubblico vuol dire far entrare nelle casse sociali i soldini che gli consentiranno di tenere in piedi il suo disegno. Ma ora deve accelerare i tempi perché l’assalto di Barzan rischia di farsi pericoloso, anche per la sua coscienza. Il patron chiede vicinanza a chi ama i colori rossoblù pur ribadendo di essere interessato ad aiuti economici da parte di forze imprenditoriali nuove in grado di sposare il suo progetto di legalità, trasparenza e complimenti dimenticati. Solo aiuti però. E’ libero di farlo e di crederci. Se ci riuscirà avrà vinto l’ennesima battaglia da quando è diventato presidente. Per farlo, però, dovrebbe provare anche a litigare con se stesso. Giusto per comprendere che non basta un “vero ds” per avere ampi consensi e rimanere a galla.

Francesco Veltri

Annunci

Un pensiero su “Il vero ds secondo Guarascio

  1. Nunzia AVV BARZAN

    DICHIARAZIONE DELLA SOCIETA’ BARZAN GROUP SRL

    *****
    In qualità di legale e portavoce ufficiale della Barzan Group Srl, a seguito di una riunione con il management e con la proprietà dell’ Azienda, si chiarisce che anzitempo si decideva che l’ unico atteggiamento ideale ed auspicabile in ordine alla comunicazione all’esterno di alcuni aspetti della trattativa di acquisto di quote del Cosenza Calcio, doveva coincidere con quello di difesa della reputazione aziendale e dei contenuti della proposta, così si è suggerito di tacere, sperando che il clamore mediatico, intorno all’offerta, in mancanza di dichiarazioni e nuove informazioni, si attenuasse.

    Invece l’attenzione mediatica è aumentata, nutrendosi, in mancanza d’altro, di gossip, e di fantasticherie tendenzialmente dannosi per la Società proponente.

    Difatti, più di un articolo con allusioni, storielle e presunti avvicinamenti, ha determinato e determina effetti negativi sull’immagine e sulla reputazione dell’ azienda, senza motivo.

    Per questo la Barzan Group ci tiene a ribadire che le informazioni in circolazione sono palesemente false ed inveritiere, e la stessa notizia della insussistenza dell’ offerta non deve assolutamente diventare di dominio pubblico, per evitare che venga strumentalizzata per fini ed interessi propri diversi dagli interessi e dal futuro del Cosenza Calcio.

    D’altro canto, vista la rapidità con cui si muove l’informazione, “ non comunicare ” significa concedere ad altri, l’opportunità di farlo a proprio piacimento senza un minimo di lealtà, onestà e trasparenza, senza assumersi la responsabilità di una risposta irrazionale, con ripetuti e riottosi dinieghi.

    La Barzan Group vuole che si sappia che il proprio interesse all’ acquisto è concreto ed attuale, e che non si lascerà intimidire dalle frottole in circolazione, perché ha a cuore le sorti del Cosenza Calcio, diversamente da altri.

    Tanto è dovuto, per il rispetto che si ha nei confronti dei tifosi e dell’ opinione pubblica, che esige a ragione, un comportamento coerente e responsabile che eviti di alimentare false promesse o speranze vacue.
    Così: “ Non si può pretendere che le cose cambino, se si continua a fare le stesse cose” .

    Castrolibero lì 02 giugno 2014
    Nunzia Avv Barzan

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...