Regione, i nuovi “inquilini” di Palazzo Campanella

Volti per due terzi nuovi nel prossimo consiglio regionale. Anche se ancora lo scrutinio delle Regionali non è terminato, a causa della “coda” del comune di Castrolibero, si profila già una prima probabile composizione dell’Assemblea calabrese, che sarà composta non più da 50 ma da 30 consiglieri. La maggioranza di centrosinistra che sosterrà il neo governatore Mario Oliverio dovrebbe avere 19 consiglieri, 11 invece quelli dell’opposizione, distribuiti tra Forza Italia, Casa delle libertà e Nuovo Centrodestra. Residua per la minoranza il dubbio, legato a due contrastanti interpretazioni della legge elettorale, della posizione di Wanda Ferro, seconda candidata governatore più votata: la posizione della Ferro, che comunque si è detta sicura di entrare in Consiglio, sarà “districata” definitivamente dalla Corte d’appello di Catanzaro, e comunque con il suo ingresso resterebbe fuori dal consiglio regionale Ennio Morrone, capogruppo uscente di Forza Italia. Al momento, sono nove i consiglieri regionali riconfermati: i democrat Carletto Guccione, Enzio Ciconte e Tonino Scalzo, Fausto Orsomarso, Mimmo Tallini, Nazzareno Salerno e Alessandro Nicolò per Forza Italia, Pino Gentile per l’Ncd e infine Salvatore Magarò, per la terza volta eletto in consiglio regionale e sempre in una coalizione diversa da quella nella quale era stato eletto precedentemente, visto che Magarò nel 2005 entrò a palazzo Campanella con il centrosinistra di Loiero, nel 2010 con il centrodestra di Scopelliti e adesso con il centrosinistra di Oliverio. I restanti consiglieri regionali sono tutte “new entry”. Ecco comunque la probabile composizione del prossimo consiglio regionale.

Maggioranza

Pd: Carlo Guccione, Giuseppe Aieta e Mimmo Bevacqua (circoscrizione nord), Tonino Scalzo, Enzo Ciconte e Michele Mirabello (circoscrizione centro), Sebi Romeo, Nicola Irto e Mimmo Battaglia (circoscrizione sud).

Oliverio Presidente: Franco Sergio e Mauro D’Acri (nord), Vincenzo Pasqua (centro), Francesco D’Agostino (sud).

Democratici progressisti: Giuseppe Giudiceandrea (nord), Arturo Bova (centro), Peppe Neri (sud).

Calabria in Rete: Salvatore Magarò (nord), Flora Sculco (centro).

La Sinistra: Giovanni Nucera (sud).

Opposizione

Forza Italia: Fausto Orsomarso (nord), Mimmo Tallini e Nazzareno Salerno (centro), Alessandro Nicolò (sud).

Casa delle libertà: Giuseppe Graziano (nord), Giuseppe Mangialavori (centro), Francesco Cannizzaro (sud).

Nuovo Centrodestra: Pino Gentile (nord); Baldo Esposito (centro), Giovanni Arruzzolo (sud).

a. c.

Un pensiero su “Regione, i nuovi “inquilini” di Palazzo Campanella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...