Riferimenti: strano silenzio delle istituzioni sui pm a rischio

«Il Coordinamento nazionale antimafia Riferimenti chiede agli organismi preposti un’immediata rotazione tra i funzionari di polizia giudiziaria addetti alle varie indagini e in particolare modo collegati ai pm a rischio attentati a Reggio Calabria».

E’ quanto scrive il presidente di “Riferimenti” Adriana Musella secondo la quale la strana coincidenza tra avvertimenti ed iniziative assunte dai magistrati, l’ultima ha visto protagonista il sostituto procuratore Giuseppe Lombardo (nella foto con la stessa Musella), non lascia ombre a equivoci: le notizie vengono filtrate dall’interno e presuppongono l’esistenza di talpe ben informate». Il Coordinamento “Riferimenti” denuncia «lo strano silenzio delle istituzioni sul caso Lombardo e su quello del pm Pierpaolo Bruni al quale con un anomalo provvedimento della Prefettura di Crotone è stato sospeso il servizio di vigilanza stranamente proprio a ridosso di minacce ricevute. La solidarietà espressa sugli organi d’informazione dai vari politici di turno importa ben poco a chi è in trincea. C’è bisogno di atti concreti che come sempre risultano inesistenti».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...