Esplosione fabbrica di “botti”, area sequestrata

 I Carabinieri ed i vigili del fuoco stanno lavorando per accertare le cause dell’esplosione della fabbrica di fuochi d’artificio di Pizzoni, nel vibonese, nella quale è morto l’operaio romeno, Marinica Bostinaru, di 38 anni, ed è rimasto ferito il proprietario, Ernesto Pugliese, 34 anni. I carabinieri hanno sequestrato l’area ed hanno acquisito le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza. I Vigili del fuoco hanno messo in sicurezza tutta l’area. (Ansa)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...