Calabrese rapita in Siria, l’emozione del padre

“Ho visto, ho visto. Ho solo voglia di stare in famiglia, non riesco a trovare le parole per una situazione del genere”. È quanto ha affermato Salvatore Marzullo, il padre della cooperante di origini cosentine Vanessa, rapita insieme a una collega in Siria lo scorso mese di luglio. Le due cooperanti in un video hanno detto di temere per la loro sorte. “È stata un’emozione fortissima – ha proseguito il padre di Vanessa commentando il video – Dopo più di cinque mesi posso dire che mia figlia è viva, e per questo sono felice. Ora però mi auguro che il 2015 sia un anno davvero migliore di quello che si è appena chiuso”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...