Demoskopica: calabresi senza fiducia nella politica

Una regione sola, abbandonata e ingannata. Con pochissima fiducia nella politica, disorientata dall’inefficienza delle istituzioni, preoccupata per l’incertezza economica delle famiglie e fiaccata dal timore di perdere ulteriori posti di lavoro. Insomma, una società disincantata e senza troppe illusioni per l’immediato futuro. È la Calabria tracciata dall’indagine “L’anno che verrà. Il 2015 secondo l’opinione dei cittadini” realizzata dall’Istituto Demoskopika.”Il grave clima di sfiducia presente nella quotidianità percepita dai calabresi – dichiara il presidente dell’Istituto Demoskopika, Raffaele Rio – non fa che alimentare il circuito vizioso del contesto economico e sociale. Un orientamento che sembra non avere dubbi: l’inefficacia delle istituzioni ai vari livelli, l’autoreferenzialità della politica rendono la Calabria impreparata e incapace ad imboccare la strada della ripresa economica, a produrre misure concrete per il rilancio occupazionale, ad imporre azioni di contrasto al disagio sociale delle famiglie e di sostegno al sistema imprenditoriale fiaccato da una crisi divenuta epocale e molto difficile da superare. I calabresi, cittadini e imprese, – conclude il presidente dell’Istituto Demoskopika, Raffaele Rio – dettano, in qualche modo, l’agenda della politica per il 2015. Lavoro, contrasto alla povertà, riduzione della pressione fiscale e finanziamenti mirati al tessuto imprenditoriale”. Una regione “senza istituzioni”: crollano i partiti, bocciate le istituzioni. In cima forze dell’ordine, associazioni di volontariato, Chiesa e magistratura. Il primo dato che emerge in maniera abbastanza evidente è la fiducia nei partiti che fa registrare il minimo storico: solo il 5,3% dei cittadini si fida delle “forze politiche” rispetto al 32,4% registrato nel 2003. Un crollo della rappresentanza pari ad oltre 27 punti percentuali in poco piu’ di un decennio. Un basso livello di fiducia che i calabresi accordano a tutti i livelli istituzionali. Cresce poi l’incertezza per il futuro ed il timore di perdere il posto di lavoro. Soltanto l’8,5 dei calabresi è ottimista su una possibile ripresa economica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...