Cosentina liberata, la gioia del padre. Mistero sul riscatto

“Supplichiamo il nostro governo di riportarci a casa”. La richiesta di Greta Ramelli e della cosentina Vanessa Marzullo nel video diffuso il 31 dicembre dai loro rapitori, è stata esaudita. Le due volontarie italiane di 20 e 21 anni sequestrate nel nord della Siria alla fine di luglio sono state rilasciate e saranno a Roma stanotte. Ma in Italia, accanto alla gioia delle famiglie e al sollievo del governo, scoppia la polemica – innescata da una indiscrezione della tv di Dubai Al Aan – sul presunto riscatto versato nelle casse dei sequestratori, con il leader della Lega Matteo Salvini che evoca il pagamento di 12 milioni di euro – “sarebbe uno schifo!” – mentre Forza Italia chiede al ministro degli Esteri Gentiloni di riferire in Parlamento. In casa Marzullo comunque si tira un sospiro di sollievo: il padre di Vanessa, Salvatore Marzullo, definisce “una grande gioia” la liberazione della giovane e della sua amica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...