IL CATANZARO CALCIO E LA DANNOSA PERMALOSITA’ DI COSENTINO

Come molti tifosi di vecchia data del Catanzaro, ho sostenuto e difeso il presidente della squadra Cosentino, dalle critiche semplicistiche e da qualche insulto o gesto d’impazienza di troppo volato nei mesi scorsi. Ma ora credo francamente che i suoi piagnistei e la sua permalosità non solo abbiano stufato, ma si stiano traducendo in danni seri a una compagine che rischia di naufragare. Ieri ero al Ceravolo e ho assistito alla sconfitta dei nostri giallorossi contro quelli del Benevento. La penso esattamente come il mister Sanderra, il cui lavoro è ben visibile: se il Catanzaro avesse pareggiato non avrebbe rubato proprio nulla, perché, pur non concretizzando il gioco, ha lottato instancabilmente sino alla fine dopo la rete subita ad appena otto minuti dal fischio d’inizio.Il problema sin troppo evidente, sottolineato dallo stesso allenatore, è che non si possono fare le nozze senza neppure i fichi secchi: mancano attaccanti puri, manca una regia al centrocampo. Ieri il presidente Cosentino, che di recente si è tanto atteggiato a uomo incompreso, non era neppure sugli spalti, neppure si è vista la figlia che, fino a un mesetto fa, sciorinava appassionate dichiarazioni da supporter convinta e trepidante. Peccato: avrebbero visto che nonostante il loro vittimismo, i tifosi, delusi nelle aspettative, ingenerate proprio dai Cosentino, erano lì a sostenere la squadra e, anziché contestare la società al termine, hanno applaudito la squadra e l’allenatore, riconoscendo loro l’impegno. Questo impegno c’è adesso da parte del presidente? Non direi. Il suo silenzio e il suo assenteismo sembrano un chiaro messaggio d’abbandono. Vacca, ieri tra i migliori in campo, si è già accasato altrove e non risultano nomi ragguardevoli, né giovani di comprovato talento in arrivo. Cosentino va ribadendo giustamente di aver investito molto per fare una squadra in grado di puntare alla promozione. Ma il denaro è stato speso malamente. D’accordo, gli errori sono maggiormente attribuibili al deposto allenatore Moriero, ma quest’ultimo piaceva tanto, così come gli elementi costosi e inutili acquistati, a un direttore sportivo, Ortoli, che è tuttora al suo posto. Non ho visto alcuna reazione di Cosentino verso quest’ultimo, mentre quelle verso i tifosi e l’ambiente catanzarese, politico e imprenditoriale, sono sempre veementi. Tutti sanno quanto abbia più volte sottolineato l’immobilismo del nostro contesto e le tante magagne che lo solcano, ma in questo caso credo che la permalosità di Cosentino, sia quella di un autocrate che non ammette critiche e cerca capri espiatori in caso di fallimento. Si assuma le sue responsabilità il presidente, faccia la sua parte. Incoraggi e motivi i calciatori con la sua presenza e con la chiarezza d’intenti, dia a Sanderra gli elementi di cui ha bisogno, poiché, senza questi, rischiamo dopo aver fallito l’obiettivo della promozione e poi quello dei play-off, di toccare l’incubo della retrocessione, di un campionato disastroso che renderebbe ancora più gravi gli sbagli commessi nel recente passato. È facile, caro Cosentino, arroccarsi nel diritto del più forte (e più ricco) lanciando il messaggio io ho fatto il possibile, ora se vi sta bene è così, altrimenti è lo stesso! Mentalità come queste convinte che l’esborso effettuato giustifichi tutto, fanno rimpiangere sempre di più figure come quelle di Nicola Ceravolo. Durante la sua presidenza di denaro ce n’era poco, ma c’era la sua cultura, il suo prestigio, il suo amore convinto e sincero per i colori giallorossi e ciò che rappresentavano per una città e per un intera regione, per tutti gli emigrati all’estero e in altre città d’Italia.

Luciano Regolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...