Vibo, la procura chiede il processo per Mirabello

Il pm della Procura di Vibo Valentia, Vittorio Gallucci, ha chiesto in aula al gup, Lucia Monaco, il rinvio a giudizio di 8 imputati accusati di bancarotta fraudolenta della “Proserpina spa”, società addetta alla raccolta dei rifiuti. Fra gli imputati per i quali il pm, nel corso dell’udienza preliminare, ha chiesto il rinvio a giudizio c’è anche il neo consigliere regionale del Pd, Michele Mirabello, attuale segretario provinciale del Partito democratico di Vibo. Per Mirabello (nella foto) il rinvio a giudizio è stato chiesto quale ex componente del Cda ella “Proserpina”. Tre invece le posizioni oggi stralciate (Domenico Naso, Michelangelo Petrolo e Francesco Pantano). Le altre richieste di rinvio a giudizio interessano: Giuseppe Betro’ e Giandomenico Pata, revisori dei conti della “Proserpina”; Giuseppe Ceravolo (ex sindaco di Vibo ed ex assessore provinciale), Domenico Scuglia, Gino Citton e Marcella De Vita, Ciro Orsi, ex amministratori della “Proserpina”. Secondo l’accusa, gli indagati attraverso la falsificazione dei bilanci della società – con un passivo fallimentare di quasi 10 milioni di euro – avrebbero evitato la liquidazione ottenendo finanziamenti pubblici dal commissario per l’emergenza rifiuti in Calabria. Una parte dei finanziamenti sarebbe finita ad altre società costituite dagli stessi soci privati della “Proserpina”. Il gup scioglierà la decisione sui rinvii a giudizio il 28 gennaio. (Agi)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...