‘Ndrangheta, la Dia: le cosche attive nel Cosentino – GUARDA LA MAPPA

Il brutale assassinio del piccolo Cocò, il bimbo di tre anni ucciso a Cassano nel gennaio 2014, è al centro del capitolo della relazione della Dia sulla presenza della ‘ndrangheta in provincia di Cosenza. Provincia nella quale – sostiene la Direzione investigativa antimafia – «resta immutata la mappatura della criminalità organizzata» (mappa allegata alla fine di queste servizio e scaricabile). Nel capoluogo Cosenza la Dia censisce l’operatività del clan degli “zingari”, dei gruppi Bruni e Perna-Lanzino-Cicero. Sul Tirreno restano attivi i Muto a Cetraro, i Serpa a Paola e gli Africano-Gentile ad Amantea, sullo Jonio gli Abruzzese-Bevilacqua a Cassano con i Forastefano-Portoraro, e Acri-Galluzzo nella Sibaritide.

NDRANGHETA COSENZA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...