Nardodipace, sospeso il sindaco arrestato per truffa

Romano Loielo (nella foto) è stato sospeso dalla carica di sindaco di Nardodipace, centro delle Serre vibonesi. Il provvedimento è stato assunto dal prefetto di Vibo, Giovanni Bruno, a seguito dell’arresto di Loielo nell’ambito dell’inchiesta contro una presunta associazione a delinquere finalizzata a compiere delle truffe in danno dell’Unione europea e della Regione Calabria. Con la sospensione del sindaco, attualmente ai domiciliari, l’amministrazione comunale di Nardodipace sarà retta dal vicesindaco Alberto Franzè, anch’egli indagato a piede libero nella stessa inchiesta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...