Reggio, esplode la vertenza Tecnoimpianti

«Continua la lotta per spettanze arretrate e altre gravi problematiche dei lavoratori metalmeccanici della TecnoImpianti Srl di Reggio Calabria, tecnici specializzati di elevata professionalità e annale esperienza operanti nel settore telefonico in subappalto». Lo afferma la segreteria della Fiom Cgil di Reggio Calabria Locri: «La vertenza in essere – prosegue il sindacato – si è drammaticamente accesa a causa di alcuni licenziamenti strumentali e ingiustificati a danno dei lavoratori. L’azienda, nonostante le successive sollecitazioni della Fiom-Cgil a ritirare i licenziamenti e avviare un processo di confronto su problematiche e possibili soluzioni, ha negato qualsiasi possibilità di dialogo». «Spero che a Reggio Calabria non diventi consuetudine non pagare i dipendenti e licenziarli se rivendicano legittimi diritti», spiega il segretario della Fiom-Cgil Reggio Calabria Locri Antonio Pensabene, che aggiunge: «Come organizzazione sindacale condanniamo fermamente tali atteggiamenti, e l’unico dato che ci conforta è la grande solidarietà che nasce tra i lavoratori reggini in casi simili. Da nostre verifiche, tra l’altro, ci risulta che il settore in cui operano i suddetti lavoratori nel territorio di Reggio Calabria non è ricco di manodopera così specializzata e abbonda al contrario di lavori in corso, e questo è un dato che ci lascia alquanto perplessi. E’ anche per tale motivo che abbiamo chiesto unitamente alla Slc Cgil un incontro direttamente con la società committente, al fine di trovare in tempi rapidi una possibile soluzione a tutela di questi lavoratori e delle rispettive famiglie».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...