Rischio idrogeologico, l’Anbi lancia l’allarme Calabria

«Anche noi come D’Angelis, Capo Struttura di #italiasicura, non dormiamo tranquilli, pensando al grave rischio idrogeologico, che incombe su molte zone della Calabria; non solo: i locali consorzi di bonifica vivono con senso di impotente responsabilità questa critica situazione, che interessa ben 409 comuni su 1167 chilometri quadrati». Lo ha affermato Francesco Vincenzi, presidente dell’Associazione nazionale Bonifiche e Irrigazioni (Anbi) intervenendo a margine della Conferenza interregionale dei Consorzi di bonifica di Calabria e Sicilia, organizzata a Lamezia Terme. «Per questo – ha aggiunto Vincenzi – abbiamo appreso con soddisfazione la volontà di costituire un fondo dotato di 200 milioni di euro per combattere l’abusivismo edilizio, aiutando le Regioni nelle progettazioni. La nostra risposta sta nel Piano Anbi per la riduzione del rischio idrogeologico presentato nei giorni scorsi a Roma. Per la Calabria sono previsti 186 interventi, soprattutto sistemazioni idrauliche e contenimento di frane, per un importo complessivo di quasi 248 milioni di euro: una cifra ingente, che proponiamo di finanziare con mutui quindicennali. D’altronde – conclude il presidente dell’Anbi – nel solo ultimo anno il numero degli interventi necessari per ridurre il rischio di alluvioni è cresciuto nella regione di quasi l’ 8%».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...