Sanità, Oliverio illustra i dettagli delle future assunzioni – SCARICA IL PROSPETTO –

«Era un’esigenza che ormai non potevamo più eludere». Così il presidente della Regione Mario Oliverio ha motivato la decisione, assunta nella giunta straordinaria di ieri, di attivare le procedure per i concorsi per 105 unità nelle aziende ospedaliere di Catanzaro, Cosenza e Reggio Calabria. Il governatore ha illustrato i dettagli del provvedimento in una conferenza stampa a palazzo Alemanni alla presenza del commissario alla sanità Luciano Pezzi, del sub commissario Andrea Urbani, del dg del Dipartimento regionale Bruno Zito, oltre che del vicepresidente della Giunta Enzo Ciconte e dell’assessore al Lavoro Carlo Guccione. «Abbiamo convocato una giunta straordinaria – ha detto Oliverio – per affrontare la grave situazione riscontrata nelle strutture ospedaliere, perché io, la Giunta e anche la struttura commissariale non potevamo stare fermi e non potevamo nasconderci dietro la mancata nomina del commissario da parte del governo nazionale, un ritardo che – senza giri di parole – è ingiustificato. L’esame iniziale ha riguardato gli ospedali “hub”, rispetto ai quail si è verificato che l’enorme concentrazione di domanda e il blocco del turn over hanno determinato gravissimi problemi e anche seri rischi per i pazienti calabresi». Da qui – ha ricordato ancora Oliverio – «la decisione di bandire i concorsi per 105 unità, che saranno destinati a coprire il fabbisogno il personale infermiestico, personale tecnico e dirigenti medici soprattutto nell’emergenza-urgenza, nenella medicina nucelare, nella neuroradiologia, nella radiologia, nella terapia intensive, nell’unità coronarica, nella chirurgia toracica presso gli ospedali di Catanzaro, Cosenza e Reggio (il prospetto delle assunzioni azienda per azienda è consultabile nel file allegato alla fine di questo servizio e scaricabile). L’intervento, che sarà attivato secondo le procedure normative da parte delle aziende anche con il ricorso – laddove è possible – a graduatore esistenti, rappresenta secondo Oliverio «una necessaria risposta all’esigenza di garantire i ivelli essenziali di assistenza, e il tutto non avviene senza regole e senza programmazione. Potevano assumere questa decisione l’1 gennaio ma non l’abbiamo fatto perché abbiamo atteso la nomina del commissario da parte del governo, ma adesso non potevano aspettare oltre perché i calabresi non possono attendere i tempi da telenovela come quelli che si sono configuati per la nomina del commissario. Noi abbiamo fatto da supplenti all’assenza di decisioni in tal senso. Si tratta poi di una prima tranche, a breve avvieremo un esame anche della situazione negli ospedali “spoke”». (a. c.)

ASSUNZIONI 2015

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...