Cemento a Capocolonna, il ministero ora vacilla…

Il ministero per i Beni culturali si dice disponibile a incontrare comitati e associazioni crotonesi per valutare un’eventuale rimodulazione del progetto dei lavori a Capocolonna, da molti definiti una vera e propria “cementificazione”. E’ quanto è emerso dal question time alla Commissione Cultura della Camera nel corso del quale il sottosegretario Barracciu ha risposto a un’interrogazione del Movimento 5 Stelle. Così commenta il deputato pentastellato Paolo Parentela: «Non possiamo affatto ritenerci soddisfatti – afferma Parentela – perché il ministero accetta che una colata di cemento ricopra importanti reperti storici. Ieri abbiamo inviato una lettera al ministro Franceschini, chiedendo un incontro con gli archeologi di comitati e associazioni che con precise osservazioni tecniche avviarono la protesta sul caso. Oggi il sottosegreterio Barracciu ci ha dato conferma che l’incontro richiesto avverrà a breve e che con le associazioni e i comitati si esamineranno eventuali rimodulazioni al progetto. Si tratta di un piccolo ma importante risultato parlamentare del MoVimento Cinque Stelle, anche per il cambio di atteggiamento del sottosegretario rispetto a quanto dettoci di recente in Senato. I lavori al parco archeologico non proseguiranno, se non verrà nominata la nuova soprintendenza archeologica della Calabria. Dunque – conclude Parentela – c’è ancora tempo per convincere il governo a non seppellire sotto il cemento i reperti di Capo Colonna».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...