Inchiesta “Sistema”, quella telefonata di Gentile…

Dalle carte dell’inchiesta “Sistema” condotta dalla procura di Firenze sulla gestione di alcuni appalti pubblici spunta il nome del senatore di Ncd Tonino Gentile, che secondo gli inquirenti avrebbe contattato uno dei personaggi coinvolti nell’indagine per sollecitare un’assunzione. La vicenda, riportata dal Corriere della Calabria, ruota attorno alla figura di uno degli arrestati nell’ambito dell’inchiesta, l’imprenditore milanese Franco Cavallo, presidente di Centostazioni spa (del Gruppo Fs) e dagli inquirenti definito «l’uomo di Lupi», il ministro delle Infrastrutture dello stesso partito di Gentile. Nell’ordinanza del Gip a un certo punto si legge che «Franco Cavallo  si è impegnato, su richiesta del senatore Antonio Gentile … per fare assumere Marco Pedullà. La richiesta di Antonio Gentile risulta con chiarezza da un messaggio del 22 gennaio 2014 e da una telefonata del 29 gennaio 2014 verso Franco Cavallo». Cavallo, sempre secondo la ricostruzione degli investigatori, si sarebbe successivamente attivato per mettere in contatto la persona “caldeggiata” da Gentile con alcune cooperative.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...