I “furbetti” dell’indennità di accompagnamento

Una truffa all’Inps per circa 800 mila euro è stata accertata dalla Guardia di Finanza di Cosenza che ha denunciato 518 persone titolari di indennità di accompagnamento. I denunciati sono accusati di non avere comunicato all’Inps i periodi di ricovero superiori a trenta giorni tra il 2010 ed il 2014 in ospedale o in case di cura private, con retta a totale carico del Servizio sanitario nazionale, durante i quali avrebbe dovuto essere sospeso il beneficio economico. (Ansa)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...