Omicidio Bruni, ecco i retroscena dell’arresto di Lamanna

«Avevo perfino pensato di travestirmi da frate, per non farmi prendere». Lo ha detto ai poliziotti Daniele Lamanna, arrestato ieri sera a Trenta. Gli agenti gli avevano detto, in tono scherzoso, che con la barba lunga era stato davvero difficile riconoscerlo. Il particolare è emerso nel corso della conferenza stampa che si è tenuta nella questura di Cosenza, presenti il capo della squadra mobile Giuseppe Zanfini, il questore Luigi Liguori, e il magistrato della Dda di Catanzaro Pierpaolo Bruni, che non ha però rilasciato alcuna dichiarazione, rimanendo in disparte. Lamanna (nel fotino) è stato trovato in un appartamento di proprietà del suocero, ed era proprio insieme al suocero e al figlioletto di 9 anni, al momento dell’irruzione della polizia. Aveva una pistola calibro 7,65, con il colpo in canna. «Più che da noi – ha detto Zanfini – credo che la tenesse carica per difendersi dai membri del suo o di un altro gruppo criminale. Abbiamo fatto ricerche anche in Toscana, dove pensavamo potesse nascondersi ma poi abbiamo notato, domenica scorsa, che la moglie era uscita di casa con un borsone, insieme al padre, e che avevano fatto strani giri con l’auto. Li abbiamo seguiti per un tratto, per non insospettirli – ha aggiunto Zanfini – e avevamo capito che Lamanna era in zona. Ieri pomeriggio abbiamo visto che scambiavano più volte l’auto, e allora non abbiamo avuto dubbi e dopo l’ultimo scambio ci hanno condotto da Lamanna. Pensate che portavano le auto dal meccanico ogni settimana, per far controllare che non ci fossero a bordo delle microspie». Il questore Luigi Liguori ha sottolineato lo spessore criminale dell’arrestato. «Si tratta – ha detto – di un soggetto di ampio respiro criminale, e l’attività di ricerca dei latitanti premia molto chi opera in polizia». (Agi)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...