Archivio mensile:aprile 2015

A Trenta una bellissima storia di solidarietà

Il compagno disabile non può salire sull’autobus e tutti rinunciano alla gita. Accade a Trenta (Cosenza), dove un’intera scuola ha deciso di rinunciare alla gita a Lecce, che doveva effettuarsi oggi. Continua a leggere

Annunci

Neonata morta, ispettori ministeriali al lavoro

Sono iniziati oggi all’ospedale di Vibo Valentia gli accertamenti della “task force” composta da dirigenti del ministero, carabinieri del Nas, funzionari di Agenas, inviata dal ministro della Salute Lorenzin per fare chiarezza sul caso della neonata morta in ambulanza durante il trasporto dall’ospedale vibonese a quello di Catanzaro. Continua a leggere

Commissione d’inchiesta sui tumori, ok dal gruppo Pd

“L’alta incidenza delle malattie tumorali, registrata in alcune aree delle cinque province calabresi, pone da tempo agli abitanti enormi interrogativi sulla natura di tali patologie, la cui causa viene spesso connessa a condizioni ambientali di illecita contaminazione”. Continua a leggere

Sequestrate società a Matacena e alla moglie

La Dia di Reggio Calabria ha sequestrato le quote di due società riconducibili all’ex parlamentare di Forza Italia, Amedeo Matacena, e alla moglie Chiara Rizzo. Il sequestro è stato disposto dal Tribunale di Reggio Calabria che ha accolto la richiesta della Dda reggina. I sequestri sono stati eseguiti a Reggio Calabria, Milano e Genova. In particolare si tratta delle quote della società A&A e le quote della stessa società nella Co.Ge.M – Costruzioni Generali e Manutenzione. (Ansa) 

Ecco “Scrigni”, la raccolta di liriche di Vitellini

Sta per essere data alle stampe la raccolta di liriche “Scrigni”, di Francesco Vitellini, il poeta originario di Melicucco che ha trionfato nella prima edizione del Concorso In Vita – Poesia contemporanea, indetto e realizzato da Giusy Carofiglio, concorso che prevedeva la pubblicazione – interamente gratuita – di una silloge del vincitore da parte della casa editrice VJ Edizioni. Continua a leggere

Non gli dà la precedenza e lo accoltella

Era in sella alla sua bicicletta quando si è imbattuto in un uomo a bordo di un furgone che a suo dire non gli avrebbe dato la precedenza in una delle strade principali di Cariati, tanto da affrontarlo con un coltello. Giorgio Cannas, di 46 anni, disoccupato, incensurato, è stato arrestato e posto ai domiciliari dai carabinieri con l’accusa di lesioni personali aggravate ai danni di un muratore di 40 anni di Cariati. La vittima guarirà in sette giorni. (Ansa)