Indagini a tappeto sulle fondazioni regionali “bancomat”

Sotto i riflettori della Procura di Catanzaro anche la gestione della fondazione “Calabresi nel Mondo”, ente in house della Regione guidata dal parlamentare Pino Galati. Il procuratore aggiunto del capoluogo calabrese, Giovanni Bombardieri, ha aperto un fascicolo per verificare la regolarità delle assunzioni effettuate dalla fondazione prima delle elezioni europee del 2014, quando è stato contrattualizzato un centinaio di collaboratori, e non molto più di un mese fa, quando sono stati siglati altri 16 contratti, a breve distanza dalle prossime elezioni amministrative di Lamezia Terme, città dello stesso Galati (nella seconda foto). GALATI PINOUna tempistica che ha destato sospetti e che ha spinto gli inquirenti a esaminare le assunzioni da parte della “Calabresi nel Mondo”, ente in house della Regione che ha la mission di realizzare azioni finalizzate alla crescita e alla competitività del sistema economico, produttivo e sociale regionale, e che opera per ripristinare e rafforzare la comunicazione e i legami con i calabresi che vivono all’estero. A quanto risulta la Procura di Catanzaro avrebbe puntato l’attenzione su tutte le società in house della Regione: un’inchiesta tra l’altro è già da tempo aperta anche sulla fondazione “Calabria Etica” per una lunga serie di assunzioni “sospette”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...