“Graffi di primavera”, boom di visitatori

Una presenza straordinaria di visitatori ha animato l’inaugurazione di “Graffi di primavera”, evento promosso da Cluster Società Cooperativa, Provincia di Cosenza e Regione Calabria, all’interno degli spazi del Museo del Fumetto di Cosenza. Tre nuovissime mostre, si uniscono fino al 17 maggio alla collezione permanente del Museo, che raccoglie le opere di artisti nazionali e internazionali; illustri ospiti negli ultimi otto anni, del Festival del fumetto Le strade del paesaggio. Si parte con la mostra “Da Topolina a Darkwood” di Raffaele Della Monica, in collaborazione con Sergio Bonelli Editore: mostra che raccoglie più di quaranta opere originali realizzate dal disegnatore campano; uno sguardo ampio alla variegata elaborazione grafica di personaggi che hanno fatto la storia del fumetto italiano: da Mister No, a Gordon Link, da Topolino a Tex. Spazio poi a Xmen e Wolwerine, esposizione delle opere di Massimiliano Veltri, cosentino classe 1984, realizzate per l’omonima serie edita da Marvel. Disegni originali esposti in anteprima all’interno di una mostra che ha il pregio di rendere merito ad un talentuoso concittadino approdato nella più grande casa editrice di fumetti del mondo. E infine il Pinocchio di Flavia Sorrentino: una retrospettiva dedicata al burattino più famoso del mondo, fatta da illustrazioni a matita e acquerello realizzate dall’artista romana per la casa editrice francese Les Éditions Éveil et Découvertes. Nel corso della giornata è stata presentata in anteprima nazionale la graphic novel su Renato Vallanzasca, edita da Cluster e Round Robin, i cui testi portano la firma di Luca Scornaienchi, mentre i disegni sono a cura di Jonathan Fara. Una delle più affascinanti storie criminali in Italia, raccontata oltre che dallo sceneggiatore dell’opera Luca Scornaienchi, dalla puntuale ricostruzione giornalistica di Francesco Graziadio e dalla narrazione dell’attore Dario De Luca, che ha accompagnato la presentazione leggendo brani tratti dall’autobiografia de Il Bel Renè.  E’ stato infine proiettato il documentario “Urban Superstar” di Ivana Russo e Mauro Nigro, racconto per immagini dell’Urban Superstar Show che nel 2013 portò i migliori street ed urban artist nazionali, a contaminare la città di Cosenza. Dopo il fine settimana inaugurale e le intense attività laboratoriali e visite guidate attualmente in programma per le scuole, per le quali l’offerta è stata implementata con le mostre Green Economy, Green Art e Buon Compleanno, Pippo, sarà possibile visitare le mostre nei giorni di giovedì, venerdì e sabato dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00, fino al 17 maggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...