Lavoro, in dieci anni “bruciati” 27mila posti

Ben 2.700 imprese hanno dichiarato il fallimento. Oltre 27 mila posti di lavoro andati in fumo, generando insieme all’indotto una perdita complessiva di circa 90 mila unità occupazionali. Crolla di oltre 10 punti percentuali l’indice di fiducia delle imprese sull’andamento economico regionale. Il presidente di Demoskopika, Raffaele Rio :«Il governo regionale lavori, in accordo con il sistema bancario, a una sorta di  quantitative easing calabrese. Un’operazione capace di immettere oltre 8 miliardi di euro per la ripresa economica». È quanto emerge da una Nota scientifica su “Crisi economica e lavoro in Calabria” realizzata dall’Istituto Demoskopika che ha analizzato il periodo 2004-2014. «La crisi è dura, fiacca inevitabilmente le nostre imprese – commenta il presidente dell’Istituto Demoskopika, Raffaele Rio – producendo una grave e inesorabile perdita di posti di lavoro. Comunque si vogliano interpretare i dati, i segnali, gli orientamenti e le tendenze, l’economia calabrese continua a scontare una pesante recessione. Ad oggi – osserva Raffaele Rio – le azioni messe in campo dalle istituzioni ai vari livelli si sono rilevate insufficienti e inadeguate. La Regione Calabria prioritariamente, deve accelerare la macchina della spesa dei fondi comunitari relativi alla programmazione 2007-2013, avviare il più celermente possibile la nuova fase di risorse europee e lavorare alla sottoscrizione di un “patto di garanzia” con le banche. Si tratta – conclude il presidente di Demoskopika –  di una sorta di quantitative easing “in salsa calabra” capace di immettere oltre 8 miliardi di euro nei prossimi cinque anni, ossia quantità massicce di liquidità per un periodo prolungato a sostegno della ripresa delle imprese, per compensare il progressivo taglio dei trasferimenti agli enti locali e per rilanciare la propensione al consumo delle famiglie».

Crisi economica: ben 2.700 imprese “uscite di scena”. L’andamento negativo strutturale dell’economia regionale ha prodotto il fallimento di 2.698 aziende. Nel solo 2014 – si legge nella nota scientifica dell’Istituto Demoskopika che ha elaborato i dati Cerved – le imprese che hanno dichiarato il fallimento sono state 324 con un incremento del 36,1% rispetto al 2004. Un trend preoccupante, ancora più evidente, se legato alla perdita dei posti di lavoro: ben 27.505 unità occupazionali andate in fumo nell’arco temporale analizzato a cui occorre aggiungere – secondo le stime occupazionali di Demoskopika – almeno altri 65 mila posti di lavoro persi perché legati all’indotto delle aziende cessate per fallimento.

Clima di fiducia: il «sistema Calabria» non crede ancora nella ripresa economica regionale. Nel 2014, si è registrata una rilevante discesa, pari al 10,5% rispetto al 2004, dell’indice di fiducia delle imprese calabresi sull’andamento economico regionale misurato annualmente dall’Istituto Demoskopika per conto della Banca di Credito Cooperativo Mediocrati. Un andamento negativo delle aspettative degli imprenditori calabresi sul futuro dell’economia regionale in tutto il decennio considerato. Dopo il miglioramento verificatosi tra il 2005 e il 2006, l’indice appare in costante e forte discesa: a partire dal 2007, si registra infatti, una rilevante contrazione di ben 20 punti passando dal 72,6 dell’anno precedente al 52,6 per attestarsi nel 2008, dopo un’analoga riduzione (23,4 punti), ad un valore ancora più basso, pari al 29,2. Nel 2009, inverte la sua tendenza, in risalita di 15,3 punti, passando dal 29,2 al 44,5. Dal 2010, le aspettative degli imprenditori calabresi sull’economia regionale riprendono un’inarrestabile contrazione: 53,3 punti nel 2010, 45,2 punti nel 2011, 27,7 punti nel 2012 e 22,4 punti nel 2013. Nel 2014, ultimo anno di riferimento, l’andamento torna a registrare un timido segnale di ripresa (38,6) ma inferiore di oltre 10 punti all’anno base di riferimento, cioè al 2004.

Annunci

Un pensiero su “Lavoro, in dieci anni “bruciati” 27mila posti

  1. carlo lupicarlo

    le singol di ##maffia ##cuote ##orosa cosa dire il lavoro che crea la merda pd piu associasioni di lucro asocite asosciasioni preti pedofili culatoni ghey froci tuti PREPENSIOANTI DALA ##NASCITA LA MAFIA PD ##VERME DI ##MERDA E ##LIBERTA ##PARENTOPOLO CIGL UIL CISL LA CASA DELE FRODI MASSONICHE DA STERMINARE AL PIU PRESTO I COSIDETTI SANGUISUGA AMAGNA CASA X LORO SONO EBREI PARACULATI EVASORI DEL SISTEMA MAFIA CAPITALE PENA DI MORTE LITALIA DIRA PENA DI MORTE LITALIA VOTERA SEQUETRO DEI BENI AI CORROTI LITALIA DIRA AI INTOCABILI CURRANTORI AVOCATI MACELAI E ASSINI GIUDICI ##LATITANTIPLURI ##MILIRDARI ##CORROTI LITALIA DIRA ##PENA DI ##MORTE STOP OLTRE SOLO FUCILAZIONE SARA ##LINVASIONE E LESEMPIO DI ESSERE IN GUERRa SANTAS GIA DECISA DALA MAFIA >>EUROPA<<##FRACIA INGHILTERRA NON SI FANO CARICO DELA MERDA INVASIONE LITALIA SARA CAMPO DI GUERRA CIVILE PER LA SOVRANITA DEL MIO Popolo Sovrano BOIA CHI MOLA POPOLO ITALIANO CI ANO DETTO POPOLO DIMERDA E CON IL SANGUE ANDREMO PREDERCI ROMA LADRONA E POI SARANO TUTI GIUSTIZIATI SULA PAIZZA I CORROTI ILEGALI ILLEGITINIO AL POWER PER AVERE IMPOSTO AL POPOLO GENNOCIDIO ART ::580 DELA COSTZITUZIONE CONDOTTI NEI LAGER E SOPRESSI DALA MAFIA ##COCO ##COCO ##PRO ##COOP E ORA DI RIVOLUZIONE SONO EBREI SIACALA POPOLO INNOCENTE AL POWER?? ILEGITIMI NON ELETTI DALA ##SOVRANITA ##POPOLARE PRIMO ##MAGGIO ##RIVOLUZIONE ##SIA ##LAVORATORI ##LAVORATRICI SIETE TUTI CONDANATI AL SCHIAVISMO RIPRENDIAMOCI LA ##LIBERTA DEI NOTRI AVI EDEI NOSTRI NONNI PER CUI ANO LOTTATO A ROMA SONO TUTTI SIACALLI EBREI PLURI EVAOPSRI ASSOCITI ADELINCURE PER MAGNA Mandiamoli Tutti A Casa

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...