Speziali jr: non sono un latitante ma un perseguitato politico

«Ho sempre sostenuto di essere un perseguitato politico, oggi ne ho la prova». Lo ha detto all’Ansa l’imprenditore catanzarese Vincenzo Speziali, residente in Libano, alla notizia di un ordine di custodia cautelare nei suoi confronti emesso dal gip di Reggio Calabria nell’ambito dell’inchiesta su Claudio Scajola. Speziali ha aggiunto di non essere «latitante», come detto dal pm della Dda Giuseppe Lombardo, affermando che l’atto gli andava notificato a Beirut, dove risiede, essendo iscritto all’Anagrafe degli italiani residenti all’estero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...