Morte del 12enne Scutellà, condanne confermate

La morte del dodicenne Flavio Scutellà fu un caso di malasanità. Lo ha stabilito la Cassazione, che ha confermato le condanne disposte in appello nei confronti dei medici dell’ospedale di Polistena. Lo riporta il sito di Strill.it. Le condanne definitive in particolare riguardano Antonio Leali e Pietro Tripodi (un anno e otto mesi di reclusione), Giovanni Plateroti (anno e sei mesi), Francesca Leotta (un anno), Saverio Cipri (un anno e sei mesi). I fatti risalgono all’ottobre 2007: Flavio Scutellà, di 12 anni, dopo essere caduto da una giostra a Scido e avere battuto la testa, era rimasto tre ore nell’ospedale di Polistena senza che si trovasse un mezzo per trasportarlo in una struttura in cui sottoporlo a un intervento chirurgico alla testa. Scutellà morì dopo quattro giorni di coma.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...