Rosarno, l’accusa del Pd: un “agguato” contro la Tripodi

«E’ stato un agguato contro Elisabetta Tripodi». E’ quanto ha detto il segretario regionale del Pd, Ernesto Magorno, nel corso di una conferenza stampa convocata dopo le dimissioni dei consiglieri comunali che hanno provocato la fine dell’amministrazione di Rosarno guidata dal Elisabetta Tripodi. «E’ un agguato – ha aggiunto Magorno – per interrompere un percorso di legalità intrapreso a Rosarno. Siamo qui non solo per esprimere la solidarietà a Elisabetta ma il sostengo del Pd regionale che continuerà a lavorare e a ragionare con lei a Rosarno per portare avanti il progetto che la sua amministrazione ha messo in campo. Nei prossimi giorni ci sarà un’iniziativa del partito nazionale a Rosarno, non come fatto episodico ma per dire che Rosarno continua sul progetto, sulla strada indicata da Elisabetta. Il Pd punterà su di lei sul progetto che lei ha messo in campo, sulle forze che l’hanno sostenuta rendendo ancora più solido il lavoro che lei ha portato avanti sino a questo momento. Tutto ciò non senza perdere di vista che la ‘ndrangheta non è la sola nemica di questa terra, ma c’è anche la cultura della illegalità di cui Tripodi era un ostacolo». A sua volta l’ex sindaco Elisabetta Tripodi ha parlato di «dimissioni inaspettate che, però, potevano starci per la difficoltà numerica che attraversavamo da ormai due anni e mezzo, da quando eravamo rimasti in undici. Quindi una consigliera non appartenente al Pd ma a una lista civica, ha deciso di unirsi alla minoranza. Dispiace per la città in quanto – ha concluso la Tripodi – si interrompe una esperienza amministrativa che durava ormai da quattro anni e anche perché non si andrà alle elezioni subito ma si andrà dopo dodici mesi di commissariamento». Il segretario provinciale del Pd di Reggio Sebi Romeo, capogruppo alla Regione, ha quindi osservato: «Sarebbe interessante sentire la versione dei consiglieri dimissionari, che dovranno pur rispondere della loro scelta». Alla conferenza stampa sul caso Rosarno hanno inoltre preso parte il parlamentare dem Demetrio Battaglia, il consigliere regionale Nicola Irto e il dirigente regionale Giovanni Puccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...