Moda Movie, gran chiusura a Cosenza

Per il secondo anno consecutivo la splendida piazza XV Marzo, icona del centro storico di Cosenza, ha fatto da cornice alla serata Evento Moda durante la quale sono stati proclamati i vincitori della 19esima edizione di Moda Movie. Il teatro Rendano addobbato a festa è stato lo sfondo della kermesse dell’associazione Creazione e Immagine volta alla valorizzazione del talento nella moda, nel cinema e nell’arte che sempre riscuote consensi e apprezzamenti. Condotta con garbo da Nino Graziano Luca e Matilde Brandi, a conclusione di un percorso iniziato a ottobre con la pubblicazione del bando rivolto a giovani fashion designers e la selezione dei quindici finalisti, l’Evento Moda ha visto il trionfo di Simone Bartolotta e Salvatore Martorana (nella foto in alto). Gli abiti del duo siciliano hanno colpito la giuria di esperti composta da giornalisti, docenti e operatori del settore per l’estro, l’innovatività dei materiali utilizzati e l’accesa cromia dei capi. seconda classificataAl secondo posto si è classificata Martina Grisolia (nella seconda foto), di Castrovillari, con due abiti d’ispirazione orientale, mentre il terzo posto è stato aggiudicato a Eva Scala (nella terza foto), proveniente dalla Repubblica Ceca e studentessa del London College of Fashion, con due creazioni d’atmosfera Liberty. Bellissime anche le creazioni degli altri partecipanti, caratterizzate da colori accesi e asimmetrie. Per il prima volta Moda Movie ha visto la presenza di una giuria “speciale”, composta da bambini, che hanno scelto come loro preferiti gli abiti di Silvia Zampolli, proveniente da Gorizia. La passerella è stata intervallata dalla consegna di prestigiosi riconoscimenti a coloro che a vario titolo hanno un dato un significativo contributo nel mondo della moda e della comunicazione di moda. Gli Special Award 2015, realizzati dal maestro Silvio Vigliaturo, sono stati consegnati ad Antonio Mancinelli, caporedattore di Marie Claire, ed a Patrizia Calefato, docente alle Università di Bari e di Stoccolma. Il Press Award (opera del maestro Michele Affidato) è stato consegnato a Barbara Molinario, direttore di Fashion News Magazine, mentre il premio La Valentina (scultura dell’artista Tiziano De Luca) è stato posto nelle mani di Matteo Grazzini, giornalista, redattore del portale La Spola. Il premio Cultura e Imprenditoria, pregevole realizzazione di Silvio Vigliaturo, è stato consegnato Oliver Degenhardt, ad. dell’azienda Goldwell. terza classificataFra i presenti anche Liuba Popova, giornalista e docente di moda del Naba di Milano, Beppe Pisani, esperto tessile, Vincenza Costantino, esperta di arti perfomative, Michela Zio, scrittrice, docente, giornalista di MF Fashion e Rai Due, Valeria Oppenheimer, giornalista e conduttrice Rai, Hélène Blignaut, antropologa e saggista, Paolo Orlando, direttore commerciale di Medusa Film, e il presidente della Provincia e primo cittadino di Cosenza, Mario Occhiuto. In apertura il coro Italia senza Frontiere diretto dal Maestro Giuseppe Fusaro e coordinato dal Maestro Antonella Barbarossa, reduce dall’esibizione in Vaticano per la prima messa mondiale per i diseredati della terra, ha incantato il pubblico con le sue quaranta voci. Molto apprezzata anche la performance della cantante Verdiana, accompagnata alla chitarra da Massimo Garritano e in duetto con Vincent Biondo, con brani scelti appositamente per Moda Movie. Sofisticata e preziosa la collezione di Cangiari (“cambiare” in calabrese), brand italiano di alta moda eco-etica special guest di questa edizione. Per Cangiari hanno sfilato in passerella modelli dalle linee essenziali e dai colori neutri nei quali non sfugge l’armonia dei materiali naturali realizzati rigorosamente a mano seguendo la tradizione grecanica e bizantina della Calabria. Moda Movie 2015 non chiude ancora i battenti. Resterà infatti aperta fino al 30 giugno la mostra di Silvio Vigliaturo “Alle origini del vetro. Contaminazioni/mescolanze” allestita negli spazi della Biblioteca Nazionale di Cosenza e inserita nel progetto Moda Movie. Progetto che si compone di più eventi – workshop, convegno, installazioni e promozione del territorio – di cui la serata Evento Moda segue quella dedicata al cinema, nella quale trovano visibilità filmaker e personalità legate al mondo del cinema di provenienza regionale. Duranta la serata Evento Cinema, svoltasi all’hotel Ariha di Rende e condotta da Valeria Oppenheimer, sono stati proiettati i cortometraggi di Fabio Rao (Mama ‘talia), Walter Romeo (Charlot in Africa), Gianluca Salerno e Isabella Mari (Unusual danger), elaborazioni visive sul tema del Crossing Cultures. In apertura anche la presentazione del video di Marco Caputo e Davide Imbrogno “Futuro Straniero”, girato all’Università della Calabria con la partecipazione di alcuni studenti stranieri. Da segnalare anche la proiezione del cortometraggio “Tutti i colori del bianco e nero”, sonorizzato dal vivo dai musicisti Alessandro Castriota Skanderbeg e Carlo Cimino. Ospiti graditi della manifestazione sono stati Paolo Orlando, direttore commerciale di Medusa Film, e l’attrice e doppiatrice Annalisa Insardà. Il premio Cinema 2015 è stato assegnato al regista Fabio Mollo, autore del lungometraggio “Il Sud è niente”. Anche lo showcase “Moda♥Cibo”, allestito a bordo piscina nel pomeriggio di domenica 31 maggio, ha riscosso molti consensi. Apprezzata l’anteprima della sfilata di accessori firmata dall’artista Luigia Granata, così come la passerella degli abiti di sposa di Elisa De Bonis, su sottofondo musicale live a cura del duo Alessandro Castriota Skanderbeg-Carlo Cimino. Successo per l’esibizione del coro Euterpe diretto dal Maestro Francesca De Rose e per l’ampia esposizione, con relativa degustazione, dei prodotti di Sapori Mediterranei, l’iniziativa inserita nel progetto Moda Movie volta alla valorizzazione delle specialità enogastronomiche regionali. Soddisfatti Sante Orrico e sua figlia Paola, rispettivamente direttore artistico e project manager, già orientati verso la prossima edizione di Moda Movie, che il prossimo anno festeggierà il ventennale, così come i finalisti, che si portano a casa un’esperienza gratificante e il bagaglio di consigli e saperi dei relatori del workshop “Meetissage – Moda, Cinema, Arte” – Paolo Orlando, Beppe Pisani, Liuba Popova, Patrizia Calefato, Antonio Mancinelli, Michela Zio, Barbara Molinario, Heléne Blignault e Alessandro Canadè, docente di Filmologia all’Università della Calabria – e del convegno “La ricchezza nell’altro. Contaminazioni, innovazioni sociali e culturali” – ancora Liuba Popova, Vincenzo Linarello, Guerino D’Ignazio, prorettore e delegato per le Relazioni internazionali, professore di Diritto Pubblico comparato all’Unical, e Carlo Fanelli, docente di Discipline dello Spettacolo all’ateneo di Arcavacata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...