Economia, Bankitalia: costruzioni ko e troppe incompiute

Opere pubbliche tra crisi del settore dell’edilizia e incompiute. Secondo l’annuale rapporto sull’economia della Calabria della Banca d’Italia-filiale di Catanzaro «l’attività del settore delle costruzioni avrebbe subito nel 2014 un nuovo calo, come confermato dalle stime di Prometeia sul valore aggiunto (-6,3 per cento)». Inoltre «nel 2014 si è registrata una nuova riduzione del numero di imprese operanti nel settore: secondo le informazioni di Infocamere-Movimprese il saldo tra iscrizioni e cessazioni è stato pari al -2 per cento del totale delle imprese attive all’inizio dell’anno». Nel comparto delle opere pubbliche – evidenzia poi Bankitalia – «un impulso espansivo potrebbe provenire dalla ripresa dei bandi per opere da realizzare in Calabria, il cui importo complessivo, secondo le informazioni fornite dal Cresme, è più che raddoppiato nel 2014. Vi ha influito la pubblicazione di alcuni bandi di importo rilevante, che includono tra gli altri alcuni lavori sul tratto cosentino dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria. Secondo il nono rapporto del servizio studi della Camera dei deputati sull’attuazione del Programma delle infrastrutture strategiche (marzo 2015) a fine 2014 il valore delle opere strategiche previste sul territorio calabrese era pari a circa 16 miliardi, di cui la metà relativi all’ammodernamento dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria. Mentre per quest’ultimo intervento il 70 per cento delle risorse necessarie era già stanziato e in parte utilizzato, per le altre opere gli stanziamenti erano pari soltanto a un quarto del costo stimato. L’incertezza sulle risorse disponibili – rimarca Banca d’Italia – si riflette anche sulla capacità di ultimare gli interventi. A esempio, secondo gli ultimi dati del Simoi (sistema di monitoraggio del ministero Infrastrutture, ndr), in Calabria a fine 2013 vi erano 64 opere pubbliche incompiute. La percentuale media di realizzazione era pari a circa il 45 per cento: nei tre quarti dei casi, il mancato completamento impediva la fruizione dell’opera». (a. c.)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...