Regione, il “contropotere” della dirigenza…

Quando la dirigenza regionale va per i fatti suoi… Cosa succede alla Regione? Succede che il direttore generale dell’assessorato alla Salute Riccardo Fatarella firma insieme al commissario Scura un decreto sulla sanità privata che al suo presidente Mario Oliverio non piace nemmeno un po’. Succede poi – come riporta il Corriere della Calabria – che il direttore generale alla Programmazione comunitaria Paolo Pratico’ nomina – sia pure “nelle more” di una futura riorganizzazione – quale dirigente reggente di settore Luigi Zinno, ritenuto da molti conoscitori delle cose della Regione uno dei maggiori responsabili dei ritardi della Calabria nella gestione dei fondi europei ai tempi di Scopelliti governatore. Fatarella e Pratico’ sono due dei quattro dg esterni nominati qualche settimana fa da Oliverio e presentati in termini piuttosto trionfalistici: sono – si potrebbe dire – due “fedelissimi” del presidente della Regione. Solo che i loro ultimi comportamenti sembrano “deragliare” dalla linea del governatore, alimentando la sempre più generale impressione che alla Regione la burocrazia e in particolare certa dirigenza rappresentino una sorta di “contropotere” rispetto a quello politico. Nei due casi di specie un interrogativo si impone: Fatarella ha avvisato Oliverio di dei contenuti del controverso decreto sulla sanità privata? E Pratico’ ha fatto altrettanto con la nomina dello scopellitiano Zinno? Altro interrogativo: non è che stanno venendo a galla alcune contraddizioni insite nelle nomine dei due dg esterni? Fatarella è un manager di indubbia esperienza e competenza ma ha avuto incarichi di rango regionale in Calabria addirittura ai tempi della presidenza Chiaravalloti. Pratico’ (nella foto con Oliverio) è stato dg ai fondi europei con la Giunta Scopelliti, quella Giunta contro cui Oliverio ha tuonato e continua a tuonare soprattutto per il flop nella gestione e nell’uso delle risorse comunitarie. Tra l’altro, la nuova programmazione sarà approvata a Bruxelles solo dopo l’estate e questo – secondo gli addetti ai lavori – mette a rischio la prima tranche dei finanziamenti 2014-2020. E allora, non è che, al tirar delle somme, il vero problema alla Regione più che la Giunta sia la dirigenza? (ant. cant.)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...