Educazione ambientale per gli studenti di Soveria e Carlopoli

Presso la suggestiva Abbazia di Corazzo, nel comune di Carlopoli, si è svolta la consegna degli attestati agli alunni dell’Istituto comprensivo “Gianni Rodari” di Soveria Mannelli (classe I A – scuola secondaria di I grado) e di Carlopoli (classi IV-V scuola primaria e classe III C scuola secondaria di I grado) che hanno partecipato al progetto nazionale di educazione ambientale indetto dall’Ufficio per la Biodiversità del Corpo forestale dello Stato, dal titolo “Gli Chef della natura”. I delegati dell’ingegner Cucci, responsabile dell’Ufficio per la Biodiversità di Catanzaro, Carmine Lupia e Antonio Mancuso, insieme al ds dell’istituto Margherita Primavera e all’assessore all’Istruzione del Comune di Carlopoli Maria Antonietta Sacco, hanno consegnato gli attestati di partecipazione a tutti i bambini e ragazzi che hanno partecipato alla realizzazione del progetto, e due targhe, una per la scuola primaria e una per l’Istituto. Lo scopo del progetto, in linea con i temi della manifestazione internazionale dell’Expò 2015 “Nutrire il pianeta, energia per la vita”, è stato quello di far avvicinare i giovani al ruolo primario che la natura con boschi, foreste e biodiversità svolge per la conservazione della vita sul Pianeta, per “nutrire” la Terra, per fornire energia per la vita. Gli alunni della Scuola primaria, sapientemente guidati dall’insegnante Gemma Piccoli, hanno realizzato un lavoro dal titolo “L’ape Giuseppina e l’origano” che, dopo aver superato le selezioni regionali, si è classificato al sesto posto nel Progetto nazionale di Educazione ambientale promosso dal Cfs. Gli alunni della scuola secondaria di I grado, guidati dalla professoressa Tommasina Baratta, hanno realizzato, con l’aiuto del professor Francesco Butera, un e-book dal titolo “L’ottimizzazione dell’energia nell’agricoltura ecosostenibile”. Durante la giornata, il Comune di Carlopoli, insieme alla cooperativa Gedeone che gestisce i terreni intorno all’Abbazia di Corazzo, ha consegnato un pezzo di terreno alla Scuola, sul quale alcuni alunni hanno messo a dimora diverse piante di alberi da frutto, gentilmente donate dal Cfs. La Scuola potrà così realizzare, negli anni a venire, progetti volti a tutelare l’ambiente e la biodiversità, in modo che le nuove generazioni potranno acquisire una coscienza ambientale tale da indirizzarle verso scelte ecosostenibili per la salvaguardia della salute e del futuro del pianeta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...