Precari, l’Usb pronta a scendere in piazza

“L’emendamento per Lsu e Lpu è stato bocciato e, da fonti parlamentari, siamo stati informati che lunedì nel maxiemendamento verrà riproposto e discusso il finanziamento per la nostra categoria. Non è affatto detto che sarà approvato se non facciamo pressioni in tutto il territorio”. E’ quanto afferma la Usb che invita alla mobilitazione i lavoratori precari calabresi. I dirigenti sindacali preannunciano, per lunedì, presidi di protesta a Cosenza, in autostrada, e al porto di Villa San Giovanni. Altre iniziative saranno intraprese all’esito degli incontri romani. La Usb “ribadisce che se il Governo avesse avuto la volontà politica di approvare l’emendamento, lo avrebbe fatto senza mezzi termini, considerato che questa politica, in termini di occupazione e stabilizzazione, non ha proprio nessuna volontà. Prepariamoci dunque alla ribellione. La speranza del Governo è quella di pensare che in questo periodo i lavoratori possano abbassare la guardia e quindi rimandare il finanziamento ai lavoratori Lsu-Lpu, ma non è tempo né di vacanze né di ferie e noi saremo in piazza già a partire da lunedì”. “Non dobbiamo permettere a nessuno – conclude l’Usb – di farci escludere dal mondo del lavoro. Non dobbiamo farci rovinare il nostro futuro, non dobbiamo permettere che siano i cinquemila lavoratori dei Comuni calabresi a pagare la ‘loro’ crisi. Ribelliamoci da subito affinché lo Stato faccia qualcosa di veramente concreto”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...