Musella: beni confiscati assegnati a pochi eletti…

«Il Coordinamento antimafia Riferimenti denuncia che in questo Paese, quello dei beni confiscati sta sempre più diventando un settore esclusivo riservato a pochi eletti e guarda caso sempre gli stessi». Lo afferma la presidente di Riferimenti Adriana Musella. «Da notizie pervenute – prosegue la Musella – domani il Tribunale di Reggio Calabria insieme al Comune e all’Agenzia dei beni confiscati, sottoscriverà un protocollo per la gestione dei beni sequestrati e confiscati con l’associazione Libera che prevede l’assegnazione dei beni già in regime di sequestro oltre che di confisca. Il Coordinamento Riferimenti, ritenendo che non possono esistere monopoli e che le associazioni debbano avere tutte pari opportunità, chiede con un telegramma al presidente del Tribunale, al sindaco di Reggio Calabria e all’Agenzia dei beni confiscati, di essere inserito nella sottoscrizione del protocollo medesimo. Non ritiene corretto, infatti, che, come già accaduto, mentre richieste varie giacciono dormienti, si proceda discrezionalmente nell’assegnazione di beni che addirittura vengono individuati e assegnati prima ancora della stessa confisca. Il grosso patrimonio sequestrato all’imprenditore Campolo – conclude la Musella – è già stato oggetto in parte di assegnazioni. Sarebbe bene accendere i riflettori su questo ed altro per garantire massima trasparenza e partecipazione».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...