Sanità, su Kpmg il nuovo round tra Oliverio e Scura?

È il ruolo dell’advisor Kpmg il nuovo terreno di scontro tra il governatore Mario Oliverio e il commissario Massimo Scura? L’interrogativo nasce quasi spontaneo alla luce dell’ultima polemica nella sanità calabrese. La vicenda – riferita dal Corriere della Calabria – prende le mosse da una denuncia di Confindustria Reggio Calabria, da quasi due mesi in attesa di una risposta a una richiesta di informazioni su Kpmg. In pratica, il 29 giugno scorso, il presidente di Confindustria Reggio Calabria ha fatto notificare al Dipartimento Tutela della Salute, all’Ufficio del commissario ad acta per il Piano di rientro e al presidente della Giunta regionale Mario Oliverio, una “richiesta accesso documenti amministrativi ai sensi e per gli effetti degli articoli 22 e seguenti della legge 241/2002 e dell’articolo 16 della legge 86/1990” chiedendo di essere autorizzata alla “estrazione di copie, a tutti i documenti relativi al conferimento di incarico alla società Kpmg, quale advisor, e alla attività da questa effettuata in esecuzione dell’incarico stesso, e in specie: eventuale procedura di evidenza pubblica per l’affidamento dell’incarico, ovvero le modalità alternative adottate; delibera di affidamento dell’incarico; contratto relativo alle attività affidate; eventuali rinnovi e/o proroghe dell’incarico originario; eventuali autorizzazioni al subappalto; eventuali rendicontazioni dell’attività svolta”. La richiesta di atti si estendeva poi anche all'”elenco di tutti i mandati di pagamento a qualsiasi titolo effettuati a favore dell’advisor”. Non avendo avuto riscontro a distanza di tanto tempo, Confindustria Reggio adesso minaccia di ricorrere al Tar e soprattutto di presentare un esposto alla magistratura. Sul caso è poi intervenuto il presidente della Regione Mario Oliverio, che ha dato disposizioni affinché sia assicurata immediata e completa risposta alla richiesta di accesso di Confindustria e ha richiesto al direttore generale Fatarella di presentare tempestivamente una relazione che faccia piena luce sulle ragioni e le responsabilità del ritardo segnalato. “La Calabria – ha detto Oliverio – ha bisogno di trasparenza, sempre e comunque”. Ora, è abbastanza notorio il “gradimento” di Scura verso Kpmg, advisor contabile indicato dal governo ma pagato (profumatamente, molto profumatamente..) dalla Regione: addirittura, in una dichiarazione di qualche tempo fa Scura disse che i calabresi dovrebbero ringraziare Kpmg se ora le aziende sanitarie hanno una vera contabilità (il che non è nemmeno tanto vero…). Evidentemente Oliverio non la vede come il commissario, visto che vuole spiegazioni sull’inspiegale inerzia degli uffici a una legittima richiesta di chiarezza su una vicenda comunque piena di zone d’ombra. Perché in effetti dopo tanti anni ancora non si è capito cosa stia facendo Kpmg in Calabria… (a.c.)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...