Il Pd al governo: stato d’emergenza dopo l’alluvione

«I parlamentari calabresi del Partito democratico chiederanno al Governo la dichiarazione dello stato di emergenza per le zone dello Jonio cosentino colpite dal nubifragio dei giorni scorsi». Lo rende noto il deputato e segretario regionale del Pd Ernesto Magorno, che prosegue: «E’ questo l’intendimento unitario di tutta la rappresentanza parlamentare calabrese del Pd, con la quale in queste ore ho avuto una serie di colloqui. Da parte di tutti è emersa la volontà di avanzare la richiesta dello stato di emergenza. E’ un atto, infatti, che si ritiene ineludibile di fronte all’eccezionale portata dei danni causati dall’ondata di maltempo che ha colpito Corigliano, Rossano e le zone circostanti per le gravi ripercussioni che hanno avuto sulle popolazioni e sull’economia del comprensorio colpito. Va dato atto al Governo di aver preso subito in mano con decisione la situazione, così come va espressa gratitudine al Prefetto Tomao per l’attività di raccordo che sta svolgendo, e sottolineare come bene e tempestivamente ha operato, e sta ancora operando, il Governo regionale guidato dal presidente Oliverio. Per questo, anche sulla scorta delle verifiche dirette che il ministro Galletti ha potuto effettuare nel corso della sua visita sui luoghi colpiti dal nubifragio, tutti i parlamentari Pd ritengono conseguente, nel prossimo Consiglio dei ministri, l’istituzione dello stato di emergenza quale provvedimento volto a sostenere – conclude Magorno – un territorio così duramente provato e che vuole e deve riprendersi, presto, da questa vera e propria catastrofe ambientale».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...