Ambiente, giovedì fiaccolata in difesa della Presila

«Una fiaccolata per dire basta! Giovedì 24 la popolazione della Presila scenderà in strada per una fiaccolata, colorata e determinata, da Celico a Spezzano Sila». Lo annuncia il Comitato Ambientale presilano. «Nonostante l’insolito ottimismo serpeggiato per alcuni giorni in una parte di popolazione, a 8 giorni dallo stop imposto dal Dipartimento Ambiente per il conferimento nell’impianto di trattamento dei rifiuti indifferenziati e frazione organica per il successivo sversamento in discarica, la puzza – scrive il Comitato Ambientale presilano – sembra essere addirittura aumentata. Il dispositivo è stato emesso in seguito alla presentazione al presidente della Giunta, Mario Olivero, di un documento congiunto da parte di tutti i Sindaci della Presila e del Comitato, di opposizione allo sversamento continuo di rifiuti. In pratica è stato deciso che i rifiuti non devono essere trattati dalla “Miga”, ma presso l’impianto di selezione della Calabria Maceri. In discarica verrebbero inviati gli scarti, abbiamo invece il sentore che vengano grossolanamente lavorati. Così facendo, secondo il Dipartimento, si eviterebbe il cattivo odore. Non è più tollerabile che l’incapacità della politica venga pagata con la salute dei cittadini, mentre i “signori della munnizza” continuano a lucrare a spese dei territori. E’ il momento di dire basta! Chiediamo lo stop totale e immediato dei conferimenti in discarica! Chiediamo il ritiro in autotutela dell’autorizzazione Aia rilasciata nel 2008 e del suo rinnovo avvenuto qualche mese prima del “passaggio di consegne” tra la giunta Scopelliti e Oliverio». Il Comitato Ambientale presilano aggiunge: «A fronte dell’illegalità (autorizzazione rilasciata nel 2008 pur in assenza di requisiti fondamentali) e della devastazione del nostro territorio non esistono trattative o soluzioni tampone: la discarica di Celico deve essere chiusa! La fiaccolata vuole essere un messaggio chiaro e forte a tutte le istituzioni: la popolazione non ci sta più! Per far questo invitiamo tutti – anche in forme organizzate (associazioni, gruppi, parrocchie, ecc) a invadere pacificamente e con allegra determinazione la strada».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...