Ispezione parlamentare al Centro protesi di Lamezia

La Commissione parlamentare di controllo sull’attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza sociale farà visita lunedì 12 ottobre alle ore 12, su proposta del deputato Giuseppe Galati, al Centro Protesi Inail di Lamezia Terme. Si recheranno presso la struttura il presidente della Commissione Lello Di Gioia e il vice presidente Giuseppe Galati ai quali si aggiungeranno i rappresentanti dell’Inail Giorgio Soluri, direttore generale vicario, Emidio Silenzi, direttore regionale Calabria, Liborio Cuzzola, vicario direttore regionale Calabria, Daniele Galoppa, coordinatore regionale consulenza tecnica per l’edilizia. Interverranno Mario Oliverio, presidente della Regione, Andrea Urbani, sub-commissario della salute e Riccardo Fatarella, dirigente generale del dipartimento tutela della salute. Per l’Asp di Catanzaro presiederà all’incontro il commissario straordinario Giuseppe Perri, il direttore sanitario Carmine dell’Isola, il direttore amministrativo Giuseppe Pugliese e il direttore Uo attività tecniche Carlo Nisticò. Interverrà il sindaco di Lamezia Terme Paolo Mascaro. “Nella riunione della Commissione del 16 settembre – afferma Giuseppe Galati – ho sollecitato una visita presso il Centro sanitario-riabilitativo di Lamezia. Ritengo, infatti, debba essere prioritaria l’attenzione del Governo affinché la struttura sanitaria, che si occupa sia della realizzazione delle protesi che del ricovero e delle cure dei traumatizzati, entri in funzione nel più breve tempo possibile. Dalle parole si passi ai fatti. Non sono più tollerabili ritardi di alcun tipo. E’ indispensabile che ciascun Ente, nell’ambito delle proprie competenze, rispetti gli impegni presi e e lo faccia nei tempi stabiliti”. “Il Centro di Lamezia, dotato di strutture specializzate e di personale altamente qualificato, costituirebbe – prosegue Galati – un vero e proprio polo di eccellenza per il Sud Italia e per tutto il bacino del Mediterraneo in grado di garantire un servizio indispensabile ai cittadini. L’apertura della struttura specialistica potrebbe, inoltre, porre un freno alla annosa questione della migrazione sanitaria”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...