Il calabrese Macri alla conquista dell’Argentina

Ballottaggio in vista, il 22 novembre, alle Presidenziali in Argentina tra il peronista Daniel Scioli e il candidato del centrodestra Mauricio Macri, originario di Siderno, città da cui proviene il padre Franco. Scrutinato il 92,8% dei voti, il rappresentante del “Frente para la Victoria” ha avuto il 36,3% a fronte del 34,7% di Macri, leder della coalizione “Cambiemos”, protagonista di un exploit elettorale inatteso alla vigilia. Macri è conosciuto come uno dei più importanti imprenditori dell’Argentino, ed è diventato famoso anche per la sua passione per il calcio, visto che è dal 1995 è stato presidente del Boca Juniors vincendo con la sua squadra 17 titoli: in questa sua esperienza Macri ha anche intrecciato la propria carriera con quella del “Pibe de Oro” Diego Armando Maradona, con cui ha avuto rapporti molto contrastanti. In politica Macri è attivo da molti anni: è stato eletto capo del governo della città di Buenos Aires il 24 giugno del 2007 e riconfermato nel 2011. Ora l’argentino-calabrese tenta la scalata al governo del Paese: il 22 novembre il verdetto finale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...