Addio ad Al Molinaro, la star calabrese di “Happy Days”

E’ morto a 96 anni l’attore Al Molinaro, reso celebre dall’interpretazione di Alfred proprietario del bar Arnold in “Happy Days” e di Murray nella “Strana Coppia”. Molinaro era nato il 24 giugno 1919 a Kenosha, Wisconsin. La sua famiglia proveniva dall’Italia meridionale, suo padre Raffaele era emigrato nel Wisconsin da Cosenza nel 1879. Al Molinaro nei primi anni ’50 lascia il Wisconsin e arriva in California, suona il clarinetto in una band, fa qualche spot pubblicitario, poi finalmente viene lanciato nella serie “Agente Smart”. Qualche episodio nel ’69 fino a quando conosce Garry Marshall mentre produce la serie “La strana coppia”, la versione televisiva della commedia di Neil Simon. Gli viene affidato il ruolo del poliziotto ingenuo, onesto, ma inesorabile e rispettato: Molinaro lavora al fianco di “guest star” della tv americana come Tony Randall e Jack Klugman. E’ grazie a Marshall che Molinaro entra nel cast di “Happy Day”s per sostituire Pat Morita, mantenendo il personaggio fino al 1984 e diventando famoso in tutto il mondo al fianco di personaggi come Ritchie, Fonzie, Potsie e Ralph, che passano intere giornate nel suo bar-ristorante da Arnold. Al Molinaro abbandona le scene nel 1993, dopo un lento scivolare in ruoli minori (ma appare in vari show importanti degli anni Ottanta, da “Vita da Strega” a “The family man”) e una certa fama rinnovata grazie a 42 spot per una marca di cibi congelati, la On-Cor food. nel 1987 insieme all’ex componente del cast di “Happy Days”, Anson Williams (Warren “Potsie” Weber nella serie), apre una catena di ristoranti chiamati “Big Al”. «Penso che per il pubblico in America “Happy Day”’ sia stato uno spettacolo importante, lo è stato e credo che lo sia ancora, è sbagliato sottovalutarlo”, ripeteva Molinaro nelle interviste a chi definiva la serie con Ron Howard “leggera”, a “bubble gum show”. Dopo il suo ritiro dalle scene televisive Molinaro inizia anche a scrivere racconti per ragazzi e nel 1994 riprende il ruolo di Al Delvecchio nel video del singolo “Buddy Holly” dei Weezer, ambientato nel ristorante di “Happy Day”s e diretto da Spike Jonze. Dalla California non si è più spostato, non è tornato in Wisconsin. Ha avuto Michael dal primo matrimonio e si è risposato nel 1981 con Betty Farrell. «Ho passato vent’anni qui prima di ottenere una parte buona, sono stato fortunato a essere nel posto giusto al momento giusto», ha detto Al Molinaro in un’intervista recente. Mai arrendersi ripeteva, «reinventarsi, questo va bene».

al molinaro ritchie
al molinaro strana coppia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...