Rifiuti, sarà stato di emergenza per altri 2 anni

Il consiglio regionale ha approvato la proposta di legge della Giunta che prolunga fino al 31 dicembre 2017 lo stato d’emergenza nel settore dei rifiuti. Il provvedimento in pratica proroga l’affidamento degli impianti ai privati autorizzati. Nel corso del dibattito il consigliere regionale del Gruppo Misto Fausto Orsomarso, pur condividendo «nel merito» la proposta «comprendendone l’urgenza», ha definito «ipocrita» il Pd e il centrosinistra che «avevano aspramente contestato una mia proposta dal contenuto analogo nella scorsa legislatura». Ma critiche sono arrivate anche dal consigliere regionale del Pd Carlo Guccione, secondo cui «riproponendo il sistema in atto», la proposta della Giunta «rischia l’implosione del settore. Le buone intenzioni, in Calabria, non vengono tradotte in fatti e per questo motivo – ha aggiunto Guccione – ove non venga previsto un cronoprogramma e la previsione di sanzioni per l’eventuale mancato rispetto dei tempi in base al principio “chi sbaglia paga”, il mio voto non può che essere contrario». Quindi l’intervento del governatore Mario Oliverio, secondo cui la proposta della Giunta «non configura affatto una proroga, anzi siamo di fronte a un’impostazione diametralmente opposta. All’approvazione delle linee guida del Piano regionale dei rifiuti seguirà un programma dettagliato, un cronoprogramma che prevede investimenti per incentivare la raccolta differenziata spinta e prevede, contestualmente, l’allocazione di risorse per oltre 100 milioni di euro per la realizzazione di nuovi impianti. Entro il prossimo mese di gennaio – ha poi annunciato Oliverio – saranno adottati gli atti propedeutici all’avvio delle gare in base a una procedura che sarà ultimata entro dicembre. Non esiste nel programma del governo regionale – ha quindi concluso il governatore – la previsione di nuovi termovalorizzatori, superati da sistemi più ecologicamente sostenibili». Per “disinnescare” la “miccia” Guccione, Oliverio infine si è detto favorevole ad accogliere un emendamento del consigliere dem che prevede una verifica semestrale da parte del Consiglio regionale sul rispetto di tempi e procedure.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...