Lavoro e giustizia, intesa Regione-Corti d’appello

Il presidente della Regione Mario Oliverio e l’assessore al Lavoro Federica Roccisano lunedì 11 gennaio, alle ore undici, nella sede della Corte d’Appello di Catanzaro, assieme ai presidenti delle Corti di Appello e ai procuratori generali della Repubblica di Catanzaro e Reggio Calabria, sottoscriveranno un Protocollo d’accordo finalizzato a rendere un supporto al sistema giudiziario calabrese. Il protocollo prevede la concessione, da parte della Regione, di “borse lavoro professionalizzanti” per mille soggetti tra disoccupati e disoccupati percettori di ammortizzatori sociali in deroga, da effettuarsi per un periodo di 24 mesi all’interno degli uffici giudiziari requirenti e giudicanti al fine di smaltire, attraverso la loro formazione, l’arretrato civile e penale che, a causa della carenza di personale che si registra nel nostro sistema giudiziario, aumenta di anno in anno. Il protocollo, al quale seguirà il bando per l’assegnazione delle “Borse lavoro” rappresenta, altresì, una concreta risposta ai lavoratori che da anni lavorano nel settore e che avevano perso la speranza, in seguito alla messa a bando, da parte del ministero alla Giustizia, nonostante siano ben chiare le difficoltà giudiziarie della nostra Regione, per sole 23 unità per la Calabria su 1502 nazionali. L’assessore Roccisano ha commentato: «La giunta regionale guidata dal presidente Oliverio, vicina al sistema Giustizia e altrettanto alle problematiche dei disoccupati e percettori di ammortizzatori sociali in deroga, attraverso una sana utilizzazione delle risorse comunitarie disponibili cercherà, grazie alla fattiva collaborazione dei presidenti, dei procuratori, dei dirigenti della Giustizia calabrese, di sostenere il sistema Giustizia e quello del Lavoro, scegliendo, non solo di rafforzare gli uffici, ma dando un valore aggiunto ai tanti lavoratori del settore, dal momento che, per la prima volta, al termine del percorso sarà acquisita una qualifica professionale, da parte dei borsisti, spendibile sia nei concorsi pubblici che nel settore privato».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...