Marrelli, occupata la sede del commissario alla sanità-FOTO

Il commissario ad acta per la sanità in Calabria, Massimo Scura, incontrerà mercoledì una delegazione della proprietà e dei lavoratori del Marrelli Hospital di Crotone. E’ quanto emerso al termine dell’incontro che il prefetto di Catanzaro Luisa Latella ha avuto con i parlamentari Paolo Parentela e Dalila Nesci di M5s e Antonio Caridi, di Fi, il presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, il sindaco di Crotone Peppino Vallone, rappresentanti istituzionali presenti alla manifestazione di protesta organizzata dai lavoratori della struttura sanitaria crotonese per chiedere il rilascio dell’autorizzazione a poter operare. «Nell’ambito della riunione – ha spiegato il prefetto Latella parlando con i giornalisti a margine della presentazione del sistema di videosorveglianza a Catanzaro – si è concordato che la situazione va affrontata con i soggetti competenti. Il prefetto di Catanzaro non ha alcun elemento e alcuna competenza per discutere della vicenda. E’ stata trattata, ovviamente, dal prefetto di Crotone che ha fatto i suoi interventi e i suoi passi». I lavoratori del Marrelli Hospital hanno manifestato in mattinata davanti alla Prefettura di Catanzaro e nello spazio antistante la sede dell’ufficio del Commissario per la sanità creando notevoli disagi e pesanti ripercussioni al traffico nel centro del capoluogo. In seguito (nelle foto) alcuni operatori della struttura hanno occupato la sede dell’Ufficio del commissario Scura, a palazzo Alemanni.

12805889_1562424864069013_6310513351198179097_n

12107951_1562424877402345_1996518186539727063_n

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...