Sequestrato locale della “movida” in odore di ‘ndrangheta

Il Gico di Catanzaro e il gruppo della Guardia di finanza di Lamezia Terme hanno posto sotto sequestro il “Bunshee”, noto locale della movida giovanile lametina. Il provvedimento cautelare è stato eseguito su disposizione del gip in seguito alla richiesta della Procura e ha come destinatari quattro fratelli già condannati per traffico di stupefacenti, detenzione illegale di armi e altro. I quattro, secondo quanto riferisce la Guardia di finanza, sono stati coinvolti anche in operazioni di polizia in materia di criminalità organizzata che hanno interessato la zona di Lamezia Terme. Dalle indagini dei finanzieri è emerso che i quattro, allo scopo di eludere le disposizioni in materia di prevenzione e, quindi, evitare la sottrazione del bene, abbiano fittiziamente intestato la loro attività ad un prestanome. Ad incastrare i reali gestori del locale anche una serie di foto nella rete attraverso i social network.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...