Erosione costiera, allarme in Calabria: turismo a rischio

«La Calabria è la seconda tra le regioni di Italia che soffrono maggiormente il fenomeno dell’erosione costiera, dietro solo la dirimpettaia Sicilia». E’ quanto afferma il referente sezione Turismo di Confindustria Reggio Calabria e componente del direttivo nazionale di Federturismo Confindustria, Giuseppe Nucera. Si tratta di un vero e proprio allarme – prosegue Nucera – che opportunamente ha portato all’istituzione del primo “Osservatorio nazionale sull’erosione costiera”, che è già al lavoro per valutare la situazione delle coste liguri e toscane. Secondo Nucera il fenomeno dell’erosione costiera è un’emergenza gravissima per la Calabria «che dovrebbe fare del turismo il motore principale della propria economia». La problematica negli ultimi anni ha interessato soprattutto la costa tirrenica catanzarese, lungo la statale 18 tra Falerna, Nocera e Gizzeria. E danni rilevanti sono stati registrati anche nel litorale reggino, tra Bocale e Melito Porto Salvo, dove l’opera dell’uomo ha determinato autentici disastri con circa 500 metri di costa erosa. Le spiagge sono costantemente soggette alle correnti e alle onde ed hanno subìto nel corso del tempo un vero e proprio sconvolgimento. «Attenzione – evidenzia Nucera – non si tratta solo di fattori naturali: vi è anche l’opera dell’uomo. E il rischio, in mancanza di interventi definitivi, è che la situazione si aggravi sempre di più. Per Nucera non si può restare a guardare: «Sono cifre che la Calabria non può permettersi di perdere, specialmente adesso che la stagione estiva è alle porte». Per questo motivo si impegnerà personalmente a prendere contatti con l’”Osservatorio nazionale sull’erosione costiera” per chiedere che lo studio venga esteso anche alla Calabria. «C’è bisogno però – conclude il componente del direttivo nazionale di Federturismo – non solo di una visione organica del fenomeno ma anche di una mirata strategia di intervento che sia condivisa da tutti gli attori interessati».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...