Detenuto aggredisce e ferisce agente penitenziario

Un detenuto del reparto psichiatrico del carcere di Reggio Calabria ha aggredito un agente provocandogli una frattura alla mano destra. A denunciare l’episodio sono il segretario generale del sindacato autonomo Sappe, Donato Capece e il segretario generale aggiunto Giovanni Battista Durante. «I medici – proseguono – hanno assegnato all’agente una prognosi di 30 giorni, ma è forte il rischio che debba essere operato». Sulla vicenda interviene anche il segretario nazionale del Sappe, Damiano Bellucci. «In Calabria – dice – nel corso del 2015 ci sono state 117 colluttazioni, 13 ferimenti e 7 tentativi di omicidio. La gestione degli istituti calabresi diventa sempre più difficile, a causa della carenza di personale di polizia penitenziaria, divenuta endemica in tutti gli istituti della regione. Se il ministero non procederà al più presto a un incremento di almeno 300 agenti in regione diventerà davvero difficile continuare a gestire le carceri calabresi».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...