Intimidisce animatrici di un gruppo d’ascolto, arrestato

Avrebbe deciso di punire chi aveva “osato” intromettersi, nello specifico le animatrici gruppo di ascolto “Mammolaepuntolife” impegnato nell’assistenza alle donne, nella vicenda che riguardava la decisione della propria madre di separarsi dal marito. Nicodemo Scali, di 23 anni, arrestato dai carabinieri in esecuzione di un’odinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Locri, è infatti ritenuto l’autore di una serie di una serie di atti intimidatori compiuti tra gennaio e giugno del 2015 ai danni di due donne, componenti del gruppo di ascolto. Il giovane è detenuto per analoghi episodi accaduti nel gennaio di quest’anno. Scali, secondo quanto emerso dalle indagini, sarebbe il responsabile del danneggiamento a colpi di arma da fuoco dell’abitazione, dell’incendio del negozio e dell’autovettura di una donna di 48 anni e dell’incendio dell’auto di un’altra donna di 38 anni, tutti fatti accaduti a Mammola.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...