Platì senza pace, la minoranza lascia il Comune

Non ci sarà alcuna opposizione per il neo sindaco di Platì Rosario Sergi. I componenti della lista “Platì Res Publica”, che sostenevano la candidatura di Ilaria Mittiga alle elezioni di domenica scorsa, hanno annunciato di non volersi insediare al Comune. In una nota gli esponenti di “Platì Res Publica” comunicano infatti che non faranno parte del Consiglio comunale «atteso che il progetto della lista “Platì Res Publica” non ha trovato la condivisione di 1275 cittadini platiesi e non si concilia con il progetto della lista “Liberi di Ricominciare”. Ringraziamo di cuore i 734 elettori che ci hanno dato la loro fiducia nella consapevolezza che condivideranno la nostra decisione. Auguriamo ogni bene a Platì».Non c’è pace dunque per il Comune di Platì, che dopo dieci anni di commissariamento per infiltrazioni ‘ndranghetiste adesso ha un sindaco. Il Comune tra l’altro è sotto osservazione della commissione parlamentare antimafia, che nell’ultima relazione sui cosiddetti “impresentabili” ha evidenziato l’esistenza di rapporti di affinità tra alcuni candidati alle elezioni di domenica scorsa – tra cui lo stesso neo sindaco Sergi – e famiglie di ‘ndrangheta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...