Bankitalia: timidi segnali di ripresa in Calabria

Nel biennio 2014-2015 “l’attività economica della Calabria si è stabilizzata, dopo la lunga e pesante recessione osservata tra il 2007 e il 2013”. Lo rileva la filiale calabrese della Banca d’Italia nel tradizionale rapporto sull’economia nella regione. Secondo Bankitalia in Calabria “il Pil in termini reali nel 2015 è cresciuto dello 0,1 per cento (0,2 nel 2014). Tutti i settori però avrebbero registrato una dinamica inferiore a quella media nazionale”. Tra i dati particolarmente negativi riscontrati da Bankitalia la ristagnazione dell’attività industriale in Calabria, le perduranti difficoltà di accesso al credito per le imprese, il continuo declino del porto di Gioia Tauro (-14 per cento nella movimentazione) e il trend dell’occupazione, che è tornata a scendere (-1,4 per cento), inoltre il 30 per cento dei calabresi è a rischio povertà per basso reddito. Tra i segnali positivi un lieve aumento dei consumi delle famiglie, l’incremento delle presenze turistiche, la crescita dell’export calabrese e del valore aggiunto dell’agricoltura. (a.c.)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...