Villaggio Europa, il Comune sfratta il Comitato

Sembrava una interlocuzione dura ma costruttiva quella fra il Comitato del quartiere Villaggio Europa e il Comune di Rende. Hanno, i cittadini e l’amministrazione Manna, dibattuto di questioni ambientali, strutturali, si sono scambiati consigli e proposte. Non sempre sulle stesse posizioni certo ma il dialogo non è mai mancato. Suona come una doccia fredda la richiesta di riconsegnare la sede storica del comitato in piazza Italia.
Da Villaggio Europa arrivano subito i commenti alla lettera di sfratto arrivata.  “Il problema più grave e urgente a Rende dopo il traffico è il Comitato di Quartiere del Villaggio Europa! – ironizzano amaramente dal quartiere – Un altro avviso di sfratto. Il terzo in due anni. La nostra associazione che con tanti sacrifici sta cercando di portare una ventata nuova nel quartiere, organizzando eventi culturali e ludici e praticando una democrazia diretta che a parole è inserita nel programma del Laboratorio civico del Sindaco Manna evidentemente non merita neanche una telefonata ma solo una raccomandata. Eppure al Comune hanno tutti i nostri recapiti e ci conoscono personalmente”.
Continua il comitato: “A parole nella riunione di febbraio l’esimio primo cittadino insieme alla sua corte assessorile e dirigenziale non finiva di elogiarci per lo spirito civico dimostrato. Nella stessa riunione ci disse che sarebbe venuto a parlare con i cittadini del Villaggio Europa per conoscere i problemi del quartiere e che presto avrebbe trovato una soluzione per la concessione dello spazio. E’ inutile dire che non si e’ verificato nulla di tutto ciò. Eppure solo due giorni fa ci e’ arrivata una mail che ci invitava a dare un contributo per il Bilancio partecipato Oggi invece troviamo nella posta l’amara e gelida missiva che ci invita a lasciare lo stabile entro 15 giorni. Schizofrenia amministrativa? Forse il sindaco pensava che in cambio della sede il nostro civismo sarebbe scemato o che saremmo stati zitti rispetto alle problematiche del nostro Quartiere? Non siamo in vendita, non cesseremo mai di amare il luogo in cui viviamo in cambio di un piatto di lenticchie. La lettera si chiude con una frase strana: l’Ufficio “qualora necessitasse per le vostre esigenze, resta a disposizione per la eventuale valutazione di una nuova assegnazione”. Vostre esigenze? Eventuale valutazione? Conoscete il nostro lavoro e le nostre esigenze, vi aspettiamo dal mese di Febbraio per parlare di tutti questi problemi. Abbiamo protocollato due volte la richiesta e non si contano le mail per sollecitarvi. E’ proprio vero che non c’è limite alla vergogna”. Il comitato di Villaggio Europa, sottolinea infine, come non abbia nessuna intenzione di lasciare la sede. Un’estate ancora più calda a pochi metri del Comune di via Rossini insomma.

Francesco Cangemi

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...