Tagli alle Province calabresi, D’Attorre accusa il Pd

«I pesantissimi tagli per oltre 50 milioni alle Province calabresi confermano l’indifferenza del governo per la tenuta del sistema degli Enti locali e per la condizione sociale della Calabria». Lo afferma il deputato Alfredo D’Attorre, componente dell’esecutivo nazionale di Sinistra Italiana. «Con questo ulteriore colpo basso contenuto nel decreto governativo sugli Enti locali – aggiunge D’Attorre – le Province rischiano di non poter garantire servizi essenziali,  dalla viabilità alle scuole, e di non poter pagare gli stipendi a migliaia di lavoratori. Il grido di allarme lanciato nei giorni scorsi dal presidente dell’Upi regionale Enzo Bruno, che è anche un riconosciuto dirigente del Pd, la dice lunga sulle gravità delle conseguenze istituzionali e sociali che possono prodursi. È sconcertante il silenzio dei vertici regionali del Pd, la cui subalternità al renzismo sta raggiungendo livelli imbarazzanti. Invece di vantarsi di una surreale raccolta di firme per il referendum costituzionale, che si terrà comunque perché richiesto dalle opposizioni, il segretario regionale del Pd Ernesto Magorno e il presidente della Regione Mario Oliverio farebbero meglio ad avere ogni tanto – conclude D’Attorre – uno scatto d’orgoglio a difesa degli interessi della Calabria».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...