Regione, dall’1 agosto la nuova struttura burocratica. Reillo dg all’Ambiente

La Giunta regionale si è riunita sotto la presidenza del presidente Mario Oliverio, con l’assistenza della dirigente Francesca Palumbo. Su proposta del presidente Oliverio è stata approvata la disciplina delle procedure di riconoscimento dei musei della Calabria. Sono state approvate le linee di indirizzo per il progetto strategico regionale – calabriainnova – azioni integrate a supporto del Sistema regionale dell’innovazione – Por Calabria Fesr-Fse 2014-2020. Sono state approvate le linee di indirizzo per il progetto strategico regionale – calabriacompetitiva – interventi per lo sviluppo del sistema produttivo calabrese e la promozione di nuova imprenditorialità – Por Calabria Fesr-Fse 2014-2020. E’ stata autorizzata la costituzione di parte civile della Regione in un procedimento penale a carico di persona accusata di indebita percezione di finanziamenti comunitari. E’ stato deliberato di costituirsi dinanzi la Corte Costituzionale, nel giudizio proposto dal Presidente del Consiglio dei Ministri per la declaratoria di legittimità costituzionale della legge “istituzione dei servizi delle professioni sanitarie infiermeristiche”. Su proposta del presidente Oliverio e del vicepresidente e assessore al Personale Antonio Viscomi sono state completate le procedure per l’assegnazione dei dirigenti ai Settori dei Dipartimenti ed è stato stabilito, nella data del prossimo 1 agosto, l’avvio formale della nuova organizzazione burocratica. Sempre su proposta del presidente Oliverio e del vicepresidente Viscomi, è stata nominata dirigente generale del Dipartimento “Ambiente” la dirigente regionale del Dipartimento “Politiche dell’Ambiente” Orsola Reillo. Su proposta del presidente Oliverio e dell’assessore alla “Pianificazione territoriale Francesco Rossi, è stato approvato il Disegno di legge che prevede le modifiche e le integrazioni alla legge regionale 19/2002 (legge urbanistica). Il provvedimento passa ora all’approvazione del Consiglio regionale. Su proposta del vicepresidente e assessore al Bilancio Antonio Viscomi sono state approvate una serie di variazioni di bilancio. Su proposta dell’assessore al “Lavoro” Federica Roccisano è stato approvato lo schema di accordo di programma per la realizzazione del progetto integrato di sviluppo locale e creazione di impresa nel comune di San Giovanni in Fiore. «Il progetto integrato “Sviluppo Locale e creazione di impresa” – ha detto l’assessore Roccisano – andrà a beneficio di 230 lavoratori individuati dal Comune di San Giovanni i Fiore, secondo criteri oggettivi stabiliti dal Comune, e prevede la collaborazione, ufficializzata dal protocollo approvato in allegato alla delibera, di Regione, Comune, Parco della Sila, Organizzazioni sindacali, associazioni di categoria ed Unioncamere. La finalità è quella dell’inserimento lavorativo tramite formazione alla creazione di impresa dal basso e rientra nei progetti finanziati nell’ambito dei Pll (Piani Locali del Lavoro)».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...