L’Anticorruzione indaga sugli appalti della depurazione

L’Autorità nazionale anticorruzione ha individuato diverse anomalie negli appalti legati alla depurazione calabrese. Lo riferisce il Corriere della Calabria. La vicenda è stata resa nota dalla relazione 2015 del presidente dell’agenzia Raffaele Cantone, presentata in Senato. L’Anac, in particolare, ha monitorato l’utilizzo della finanza di progetto nel caso del sistema depurativo della Regione Calabria «per il quale – evidenzia l’Authority – sono state riscontrate gravi distorsioni a causa dell’errata ripartizione dei rischi di domanda e di disponibilità tra pubblico e privato. I vari elementi emersi, tra cui l’elevato contributo pubblico, che mantiene sostanzialmente in capo al committente anche il rischio di costruzione, hanno indotto a segnalare la necessità di un’attenta valutazione dell’operazione, anche sotto il profilo dell’opportunità di utilizzare la procedura di project financing per gli interventi richiesti».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...